Benvenuti

Sei il visitatore n°

contatori

Associazione fondata e presieduta da Ada Orsatti 

         

 GRUPPO 

Informa

Ada Orsatti

Presidente Nazionale AILA ONLUS ADA ORSATTI




Come contattarmi:

    


DONAZIONI

Per donazioni ad AILA - Associazione Italiana Lotta Abusi 

Per donazioni ad AILA – Associazione Italiana Lotta Abusi 


Bonifico bancario intestato a : A.i.l.a. Associazione Italiana Lotta Abusi Onlus
Iban


IT98P0843051061000000912942

Consiglio Direttivo

Ada Orsatti       Presidente

Serena Lanzoni           Vice Presidente

Filippo Capestrano       Consigliere     

Romina Magrin         Consigliere

Maria Calogera Schillaci   Consigliere

Antonella Scoca            Consigliere

Sergio Lanzoni            Consigliere

Dopo le modifiche apportate il 5 maggio scorso, è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il “decreto aiuti”

Dopo le modifiche apportate il 5 maggio scorso, è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il “decreto aiuti”, approvato il 3 maggio precedente dal Consiglio dei ministri per aiutare lavoratori, pensionati e disoccupati con redditi fino a 35mila euro a far fronte all’aumento dei prezzi.

Il Dl Aiuti ha messo in campo circa 6,8 miliardi di euro e la misura “faro” del provvedimento è il bonus da 200 euro che sarà erogato a poco più della metà della popolazione italiana. Arriverà direttamente nelle buste paga di luglio di 13,7 milioni di lavoratori dipendenti e di 13,7 milioni di pensionati. Gli altri dovranno fare domanda all’Inps: lavoratori domestici (750mila), disoccupati (1,1 milioni), co.co.co (270mila), lavoratori stagionali, dello spettacolo o intermittenti (300mila), percettori del reddito di cittadinanza (900mila).

Per i lavoratori autonomi (vedi la presa di posizione di Confcommercio prima del via libera definitivo) è stato invece istituito un fondo ad hoc da 500 milioni (erano 400 nella stesura precedente) e le modalità di erogazione saranno stabilite da un decreto apposito che verrà messo a punto entro 30 giorni dal Ministero del Lavoro. La copertura finanziaria sarà assicurata dalla tassa al 25% sugli extraprofitti delle aziende energetiche, che sale dal 10% al 25%, che darà un gettito da 6,5 miliardi di euro.

Di seguito la lista completa dei beneficiari del bonus, i requisiti necessari per richiedere l’agevolazione e le modalità di pagamento.

Beneficiari Bonus 200 euro Requisiti Modalità di pagamento

Lavoratori dipendenti Almeno una mensilità dell’esonero come previsto dall’art.1, comma 121, legge 30 dicembre 2021, n. 234 Automaticamente nella busta paga di luglio 2022

Pensionati Titolari di trattamenti con decorrenza entro il 30 giugno 2022 e con un reddito non superiore a 35mila euro Nella pensione di luglio 2022 (insieme alla 14esima per chi ne ha diritto)

– Colf e badanti :Uno più rapporti di lavoro a partire dal 18 maggio 2022, Erogazione su domanda a luglio 2022

– Nuclei familiari che percepiscono il reddito di cittadinanza : Non avere nel nucleo un componente che già beneficia dell’indennità Integrazione automatica nella mensilità di luglio 2022

– Beneficiari di disoccupazione NAPSI o DisColl : Aver percepito l’indennità a giugno 2022, Erogazione in automatico dell’INPS

– Beneficiari della disoccupazione agricola : Aver ricevuto l’indennità durante il 2022, Erogazione in automatico dell’INPS

– Titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa :

Contratti attivi dal 18 maggio 2022 e iscrizione alla gestione separata, non essere iscritti ad altre forme previdenziali, reddito non superiore a 35mila euro nel 2021, su domanda all’INPS

– Lavoratori dello spettacolo che percepiscono il bonus di 2.400 euro del primo Dl Sostegni : Aver ricevuto l’indennità del decreto legge n. 41/2021, Erogazione in automatico dell’INPS

– Lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti (di cui agli art. 13-18 del Dl 15 giugno 2015) : Aver svolto prestazioni per un minimo di 50 giornate, reddito non superiore a 35mila euro per il 2021. Su domanda all’INPS

– Lavoratrici e lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo : Iscrizione al Fondo pensione, aver versato almeno 50 contributi giornalieri, reddito non superiore a 35mila euro per il 2021. Su domanda all’INPS

– Lavoratori autonomi, senza partita Iva, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie e titolari, nel 2021, di contratti autonomi occasionali, titolari di contratti autonomi occasionali (riconducibili alle disposizioni dell’articolo 2222 del codice civile) : Accredito di almeno un contributo mensile per il 2021, Iscrizione alla Gestione separata a partire dal 18 maggio 2022. Su domanda all’INPS

– Incaricati alle vendite a domicilio : Reddito per il 2021 derivante dall’attività di vendita a domicilio superiore a 5mila euro, titolari di partita Iva attiva, iscrizione alla Gestione separata a partire dal 18 maggio 2022. Su domanda all’INPS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.